Koo Jeong-a – Recensione per Exibart.com

di Maura Ghiselli

http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=37296&IDCategoria=1

20.

Femminile, pari, negativo.

20 come cambiamento, presagio di riuscita e di risveglio.

20, come il numero delle immagini che Koo Jeong-A, propone in occasione della sua seconda mostra personale alla Galleria Pinksummer di Genova.

20, infine, è il numero che dà il nome al titolo di questo progetto, attraverso cui l’artista coreana  racconta di aver voluto percorrere e sviscerare l’esperienza del Maestro Im Hak e del suo viaggio mistico tra India e Corea, praticando l’antica tecnica del Doon Gab Sol,alla base della qualesta la concezione che l’uomo possa essere in grado di cambiare la sua percezione della realtà.

      

 

E’ ilviaggio alla scoperta di un universo magico e spirituale, in una dimensione di ordine superiore che esiste a ridosso della consistenza materiale del vivere quotidiano.

La meditazione, l’ascetismo, e la filosofia concettuale di  Koo Jeong-A     ci suggeriscono una maniera alternativa di vedere e considerare le parti del tutto, liberando il nostro Modus Pensandi dalla tradizionale concezione di spazio, tempo e significato.

«Siamo avvezzi a pensare che l’universo sia fatto di grumi di materia fluttuanti nello spazio vuoto: la materia è qualche cosa e lo spazio è il nulla. Ma è davvero una visione corretta?» , così scrive a proposito di Quarta Dimensione lo scrittore statunitense Rudy Rucker (Louisville, 22 marzo 1946) che pare presagire  la necessità di esplorare realtà diverse e forse più complete, che permetterebbero di comprendere meglio la profondità dell’esistenza.

E la poetica dell’artista coreana sembra in linea con questa definizione, quando, si serve della serie 20 come strumento per  raccontare il modo in cui la mente, il corpo e lo spirito possano sperimentare altri piani di realtà e potenziali di vita.

Koo Jeong-A intraprende questo percorso di intima ricerca interiore  attraverso una successione di immagini fortemente emozionali ed evocative, trasfigurate attraverso una re-interpretazione d luci, colori e forme estrapolate dall’oggettività del dato reale, risultato di un percorso intellettuale studiato e intrapreso con consapevolezza e coerenza.

Annunci